“La maniera più efficace di vivere è vivere da guerriero. Un guerriero può preoccuparsi e riflettere prima di prendere una decisione, ma una volta che l’ha presa, va per la sua strada, libero da timori e preoccupazioni; sono mille le decisioni che ancora lo attendono. Questa è la via del guerriero.”
Carlos Castaneda

Come abbiamo visto nel precedente articolo l’ayahuasca è un decotto di due piante ed è legato indissolubilmente al popolo degli shipibo. La particolarità di questo popolo è che grazie all’uso di questo decotto è in grado di vedere il mondo circostante come un mondo di vibrazione. Questa vibrazione ha una frequenza particolare che può essere letta e cantata, questo significa che per questo incredibile popolo gli oggetti, gli animali e le persone hanno un canto specifico che li caratterizza. Questo resoconto descrive la mia terza esperienza con questo enteogeno, il setting fu una bellissima villa presso Santa Eulalia, sulle colline vicino a Lima. La cerimonia fu allestita nella veranda della casa, vicino all’ingresso principale.

La mia intenzione fu quella di essere più sicuro nelle mie decisioni, in quel periodo infatti mi sentivo come un viandante senza bussola, camminavo ma non sapevo né perché né verso dove stessi esattamente andando.
Leggi tutto